Il Rev. Dr. Luca Vona, Eremita
VIVERE NEL DESERTO NON SIGNIFICA DISERTARE

venerdì 3 gennaio 2020

Meditazione del giorno, 3 gennaio. La suprema chiamata di Dio

Filippesi 3,13-14

Non che io abbia già ottenuto tutto questo o sia già arrivato alla perfezione; ma proseguo il cammino per cercare di afferrare ciò per cui sono anche stato afferrato da Cristo Gesù. Fratelli, io non ritengo di averlo già afferrato; ma una cosa faccio: dimenticando le cose che stanno dietro e protendendomi verso quelle che stanno davanti, corro verso la meta per ottenere il premio della celeste vocazione di Dio in Cristo Gesù.

Noi che un tempo abbiamo sentito la presenza di Dio non possiamo accontentarci di stare senza di Lui; e noi che abbiamo goduto in qualche modo del suo amore, non possiamo non avere una continua fame per l'ottenimento di una maggiore grazia.

Voglio conoscere di più di Gesù Cristo
Voglio mostrare agli altri di più della sua grazia
Voglio vedere maggiormente la pienezza della sua salvezza
di più del suo amore che è morto per me. (E. E. Hewitt)

- Da Holiness and the High Contry, Albert F. Harper

Risultati immagini per corro verso la meta