Il Rev. Dr. Luca Vona, Eremita evangelico
VIVERE NEL DESERTO NON SIGNIFICA DISERTARE

giovedì 16 gennaio 2020

Meditazione del giorno. Lo Spirito Santo e la nostra santificazione

ma come colui che vi ha chiamati è santo, anche voi siate santi in tutta la vostra condotta, poiché sta scritto: «Siate santi, perché io sono santo». 1 Pietro 1,15-16

Il teologo Albert Gray, nella sua opera Studies in Christian Theology, afferma: "Poiché il Paradiso è un luogo santo, il peccato non può entrarvi. Solo ai puri di cuore è promesso di poter vedere Dio.
Un cuore santo o santificato è un cuore puro, purificato nel Sangue di Cristo.
Una vita nella santità deve avere un inizio. La santificazione iniziale è il risultato di della rinascità dall'alto. Ogni peccato consapevole e volontario cessa quando si diventa figli di Dio.
Tuttavia, il neo-convertito scopre presto difetti nelle sue disposizioni e abitudini, che necessitano di una ulteriore correzione. Ci sono tendenze al male, contro le quali deve combattere e alle quali non dà il consenso della sua volontà.
Ci sono due modi in cui questi difetti sono vinti: con una vera e definitiva esperienza dello Spirito infuso o con un accrescimento della grazia. La prima esperienza è istantanea, la seconda graduale.

          - Da Holiness and the High Contry, Albert F. Harpe


Risultati immagini per siate santi perché io sono santo

- Da Holiness and the High Contry, Albert F. Harper