Il Rev. Dr. Luca Vona, Eremita
VIVERE NEL DESERTO NON SIGNIFICA DISERTARE

domenica 12 gennaio 2020

Meditazione del giorno. Il Comandamento della santità


Voi dunque siate perfetti, come è perfetto il Padre vostro celeste. Mt 5,48

Nella confessione di fede (1963) delle Chiese Evangeliche Unite dei Fratelli leggiamo: "Noi crediamo che la santificazione è l'opera della grazia di Dio mediante la Parola e lo Spirito, per cui, coloro che sono nati di nuovo, vengono purificati dal peccato nella loro mente, nelle loro parole e nelle loro azioni e sono resi capaci di vivere in accordo con la volontà di Dio e di combattere per l'ottenimento di quella santità senza la quale nessuno potrà vedere Dio.
(...) Mediante la fede in Gesù Cristo questi doni della grazia possono essere ricevuti in questa vita gradualmente o istantaneamente, e dovrebbero essere ricercati ardentemente da ogni figlio di Dio.
Noi crediamo che questa esperienza non libera dalle infermità, dall'ignoranza, dagli errori dell'uomo comune o dalla possibilità di peccare ancora. il cristiano (...) deve rispondere completamente alla volontà di Dio, cosicché il peccato perda potere su di lui e il mondo, la carne e il diavolo vengano posti sotto i suoi piedi (Libro di Disciplina, 1963, Paragrafo 12).



Vi è un luogo di quieto riposo
Vicino al cuore di Dio
Un luogo dove il peccato non ci disturba
Vicino al cuore di Dio

There is a place of quiet rest,
Near to the heart of God;
A place where sin cannot molest,
Near to the heart of God.

(Cleland Boyd McAfee)



- Da Holiness and the High Contry, Albert F. Harper