Il Rev. Dr. Luca Vona, Eremita
VIVERE NEL DESERTO NON SIGNIFICA DISERTARE

mercoledì 12 febbraio 2020

Innanzi alla croce, con i piedi per terra e lo sguardo al cielo

Maria è ritta ai piedi della croce. Gesù è ritto sopra la croce. Egli non tocca più la terra; egli è tra il cielo e la terra, mediatore tra Dio e gli uomini. Ella invece tocca ancora la terra; ella è ai piedi di Gesù, mediatrice tra lui e noi. Ella conserva la sua forza d'animo nel martirio del suo cuore..
Non cerchiamo di parlare dei suoi dolori, più di quanto possiamo dire di quelli del suo Figlio.
Questi misteri di sacrificio sorpassano ogni nostra concezione ed espressione. I cieli si sono scossi, il sole si è oscurato, la terra si è sollevata sino a fendere le rocce. E tali commozioni della natura nulla ancora dicevano dei tormenti del nostro Redentore e della sua Madre. Ma ciò che scuoteva fin le profondità della creazione non poté tuttavia infrangere le forze di quell'anima che restava ritta ai piedi della croce.

- François Pollien, certosino (Grandezze mariane, n. 396, 337-338)

MASACCIO, Crocifissione (Polittico di S. Maria del Carmine di Pisa), 83x63, tempera su tavola, 1423, Napoli, Museo Nazionale di Capodimonte
Masaccio, Crocifissione, Polittico di S. Maria del Carmine di Pisa), tempera su tavola, 1423, Napoli, Museo Nazionale di Capodimonte




SE HAI TROVATO IL POST INTERESSANTE CONDIVIDILO CON UNO DEI PULSANTI QUI SOTTO